Londra

Londra sunset

Unica nel suo genere, la città più multietnica che abbia mai visto, Londra riesce a conservare il suo stile ”British”e a fonderlo alle più svariate culture di tutto il mondo.
Personalmente non amo ritornare in luoghi già visitati ma la capitale inglese è stata l’eccezione, ci sono stata due volte e non escludo che forse ce ne sarà una terza. Un tempo infinito non basterebbe per vederla tutta, sfiderei un inglese che ha il coraggio di ammettere di conoscerla fino in fondo (!).
All’inizio ti può intimidire, ma giusto un paio di giorni e diventa la tua più cara amica, la prima cosa da fare è prendere confidenza con la metro, un’opera d’arte e di ingegneria che vi accompagnerà davvero OVUNQUE, il mio consiglio è quello di scoprire Londra seguendo il vostro istinto, ma ovviamente non si può fare l’esploratore senza aver prima visto i must della capitale del Regno Unito. Primo tra tutti il Big Ben, vederlo è stato una sorpresa, è spuntato all’improvviso mentre camminavamo, si è imposto ai nostri occhi con il suo colore dorato chiarendo sin da subito di essere il simbolo della città!

Da lì abbiamo fatto un giro sulla gettonatissima ruota panoramica, 30 minuti in una delle capsule di vetro che ti regalano una prospettiva della città unica oltre ad una vista a 360 gradi, l’esperienza è stata molto piacevole e divertente.
Così come per il Big Ben anche Piccadilly Circus mi è apparsa inaspettatamente, ho visto il

london eye

palazzo con gli schermi a led e quasi non ci credevo di trovarmi lì! Dopo il primo stupore però devo dire che la famosissima piazza a mio avviso è un po’ deludente, sicuramente vedrete un groviglio di persone, negozi, bus a due piani contornati da splendidi palazzi e luci delle insegne pubblicitarie ma sinceramente mi aspettavo il tutto molto più grande di quello che in realtà è, mi avranno ingannato le immagini dei libri di inglese a scuola!

picadilly circus

Della serie ”onore alla Regina” abbiamo assistito al caratteristico cambio della guardia al Buckingham Palace, incredibile di come sia tutto organizzato con rigorosa perfezione. Tra le cose più suggestive è stato scoprire il Tower Bridge mentre passeggiavamo lungo la riva del Tamigi; uno dei ponti più imponenti al mondo, noi lo abbiamo percorso tutto e garantisco che si ha l’imbarazzo della scelta su quale lato guardare, ogni scorcio regala uno spettacolo unico. Londra, però, oltre ad avere l’immagine di perfetta ed impeccabile donna che sorseggia the alle cinque del pomeriggio ha anche un aspetto alternativo ed eccentrico, beh se volete vedere questo volto della città non vi resta che visitare Camden Town. Camden è eccessiva, bizzarra, vistosa, tutto questo e molto di più.

Su Camden High Street noterete subito una serie di negozi che hanno collocato sulla parte alta esterna invece delle tipiche insegne delle figure stranissime giganti, già questo vi farà capire che lì non si lascia spazio all’immaginazione, anche le cose più impensabili si possono trovare da vestiti e accessori punk, gothic, cyberpunk e chi più ne ha più ne metta! Addentrandovi vi troverete davanti ad un ponte di ferro e con la scritta "Camden Lock": da lì si accede al Camden Market, tra i mercati di Londra più famosi, una volta dentro siamo stati attratti da un buonissimo odore di cibo, infatti quì potrete cimentarvi nei sapori delle cucine provenienti da tutte le parti del mondo. Un altro mercato meno alternativo ma sicuramente molto affascinante è Portobello Market, situato in uno dei quartieri più esclusivi di Londra, Notting Hill, se siete amanti dell’antiquariato o di abbigliamento vintage questo è il luogo che fa per voi, a dire il vero noi abbiamo assaggiato anche ottimi prodotti culinari come una bella frittura di pesce cucinata in un pentolone d’olio enorme e delle ciambelle squisite alla Homer Simpson.

big ben

Messi da parte le top 10, guide e varie mappe non vi resta che perdervi nella città, entrate nei vicoletti, godetevi una birra nei tipici pub, date da mangiare agli scoiattoli all’Hyde Park (noi abbiamo avuto la fortuna di vederlo innevato), abbandonatevi alla vera realtà inglese, solo così si riesce a coglierne la vera essenza. Noi per esempio ci siamo addentrati in una particolarissima zona: Southbank qui ci sono dei sottopassaggi colorati da diversi muarles dove i ragazzi si cimentano in salti e acrobazie con gli skate.

La città in bianco e nero, dove il rosso dei bus o delle cabine quasi sarà accecante, non ha deluso le nostre aspettative, la amerete al punto di non poter fare a meno di ritornarci!

Consigli Utili:

  • Come raggiungere la città: da London Gatwick ho acquistato on-line biglietti a/r del Gatwick Express, un collegamento velocissimo che porta direttamente alla stazione di London Victoria (nodo principale delle linee metro). Partenze ogni 15 minuti e un tempo di viaggio di soli 30 minuti.
  • Dove soggiornare: primo viaggio Enrico Hotel 77-79 Warwick Way, Victoria, posizione ottima valutando che saremo arrivati a Victoria Station con il treno dall’aeroporto abbiamo raggiunto in cinque minuti l’Hotel a piedi, oltre a questo l’albergo lascia molto ma molto a desiderare, bagno simile a quello che si trova sugli aerei e letto in pendenza! Secondo viaggio St. David’s Hotels 14 - 20 Norfolk Square Paddington, hotel vicino la fermata della metro di Paddington, ottima posizione e rapporto qualità/presso. N.B. a Londra i costi degli hotel sono davvero alti valutando che un loro 3 stelle equivale ad un nostro 1/2 stelle.
  • Per muoversi: ASSOLUTAMENTE abbonamento giornaliero o settimanale alla metro, le zone 1-2 vi basteranno per coprire tutto quello che vorrete visitare.
  • Compreso nel biglietto per la London Eye c’è il London Eye 4D Experience, effetti speciali tra cui vento, bolle e profumi vi faranno vivere una Londra davvero diversa.
  • Il Cambio della Guardia a Buckingham Palace inizia alle 11.15: da aprile a luglio la cerimonia si svolge tutti i giorni mentre durante tutto il resto dell’anno solo a giorni alterni. Da tenere presente che la cerimonia può essere annullata in qualsiasi momento, soprattutto in caso di pioggia. Consiglio di arrivare con un certo anticipo per riuscire a vedere la cerimonia dato che il Cambio della Guardia attira molti turisti.
  • Camden Market è aperto tutti i giorni.
  • Portobello Market è aperto tutti i giorni in versione ridotta ma il mercatino dell’antiquariato si svolge solo il sabato dalle 8 fino al primo pomeriggio.

Info Costi:

  • Volo easyjet Napoli-London Gatwick: Primo viaggio gennaio 2012: €96,55 A/R Secondo Viaggio gennaio 2013 €63,55 A/R
  • Gatwick Express 26.25£ A/R
  • Enrico Hotel 3 notti una doppia 231£ (colazione inclusa)
  • St. David’s Hotels 3 notti una tripla 270£(colazione inclusa)
  • Abbonamento giornaliero metro 7.30£
  • London eye 18.90£

prossimo stop a mondo tuo

Edimburgo

Londra sunset

Una volta visitata difficilmente potrete dimenticarla, Edimburgo é davvero una delle città più belle e vibranti d´ Europa. Labirinti di stradine, vicoli e sentieri sembra sussurrino storie di fantasmi e leggende di cavalieri oscuri.
Divisa in due dalla cittadella della Old Town in contrasto con lo splendore della New Town, Edimburgo ha il fascino di una città medievale, piena di storia ma decisamente moderna e cosmopolita, una città giovane e universitaria. Bar e ritrovi ovunque, le persone si riversano in strada creando un´atmosfera vivace ed energica, se poi come me decidete di visitare la città ad agosto assisterete ad un mix di esperienze visive, artistiche e sensoriali: il Fringe festival, un evento tutto dedicato agli artisti di strada con un´interazione continua fra artisti e spettatori.

fringe festival

La Royal Mile è un brulicare di turisti, musiche e divertimento, a pensare che proprio lí sotto si cela una città segreta, infatti le strade di Edimburgo nascondono un groviglio di antichi vicoli sottostanti perchè ogni nuovo edificio veniva eretto sopra le vie e le costruzioni preesistenti. Per capire questo lato misterioso di Edimburgo abbiamo fatto visita al Mary Kings Close, dove guide in costume medievale ti accompagnano nelle viscere della città, a 25 metri sotto il livello stradale.

L´ esperienza è molto suggestiva e non nascondo che alcuni tratti sono stati abbastanza inquietanti, sarà per questo forse che per rientrare in albergo abbiamo preferito il taxi alla nostra classica passeggiata!!! Messi da parte kilt, cornamuse, whisky e fantasmi... dedichiamo una giornata al cuore della Scozia, le Highlands, la parte più selvaggia dominata da immensi spazi verdi, montagne imponenti e laghi, abbiamo percorso sentieri circondati unicamente dalla natura allo stato puro, un paesaggio indimenticabile che ha per secoli alimentato leggende tipiche, come quella di Loch Ness; il lago è un luogo accattivante e misterioso, l´impatto dei suoi miti non sembra mai affievolirsi e rende lo scenario ancora più affascinante.
Sarà il mistero che si cela dietro questa città ma personalmente ne sono rimasta stregata, vivrete l´esperienza di una città perfetta, dove un´ organizzazione impeccabile è mescolata a vivacità ed energia pura.

castello di edimburgo castello di edimburgo castello di edimburgo

Consigli Utili:

  • Per raggiungere la città dall´aeroporto: autobus Airlink Express, la fermata si trova all´ uscita dell´aeroporto. In circa 10 minuti sarete comodamente al centro.
  • Dove dormire: Beaverbank & Edinburgh Festival Hostel, aperto durante il periodo del fringe festival, camere spaziose e posizione ottima (si può raggiungere tranquillamente il centro a piedi in circa 15 minuti). Ho prenotato la struttura tramite www.italian.hostelworld.com/.
  • Il periodo estivo è pieno di turisti per questo suggerisco di prenotare gli alloggi con largo anticipo.
  • Se visitate il Castello di Edimburgo trovatevi alle 13 alla Mills Mount Battery per assistere agli spari del cannone.
  • Per raggiungere le Highlands ho prenotato un tour stesso in città, nei pressi del Castello, guida con il tipico kilt e molto preparata, previste diverse tappe tra cui la classica al lago di Loch Ness.

Info Costi:

  • Volo easyjet Napoli-Edimburgo: periodo di viaggio Agosto 2012: €277,34 A/R.
  • Beaverbank & Edinburgh Festival Hostel €32,00 una doppia p.p. a notte (colazione non inclusa).
  • Airlink Express costo biglietto singolo 3.50£.
  • Castello di Edimburgo 16.00£.

prossimo stop a mondo tuo

Cambridge - Oxford

cambridge

Cambridge e Oxford: basta solo nominarle che si sente l’eco di cultura, rigorosità accademica ed eleganza. Le due cittadine nel cuore dell’Inghilterra sono tanto colte quanto giovanili e dinamiche, dove tradizione universitaria è intersecata ad una vivace realtà ricca di pub, bar e negozi. Partiamo da Cambridge, quale modo migliore per visitare un posto nuovo che accompagnati da qualcuno che lì ci vive, noi su questo siamo stati fortunati perché una coppia di nostri amici ha deciso di “mollare tutto” e trasferirsi a Cambridge.

kinkg college

Per assaporare l'atmosfera accademica non potevamo fare scelta migliore che far visita al famosissimo King’s College, considerato tra i college più prestigiosi al mondo, visitare questa antica università è un'esperienza da non perdere, aldilà della magnificenza della costruzione in stile gotico, siamo stati rapiti dai giardini che gli fanno da contorno,

il perfetto prato inglese regala un senso di pace e tranquillità. Oltre al King’s, Cambridge è ricca di college e mentre si cammina per la città non si può fare a meno di sbirciare attraverso gli antichi portoni di legno per riuscire a scorgere i cortili e il clima che si respira all’interno. La giornata qui scorre veloce e dopo una lunga camminata a scoprire una città così ricca di storia e cultura non c’è posto migliore che fare una pausa al Parker'sPiece: una distesa enorme che ti fa perdere la percezione di dove ti trovi, qui troverete persone che riposano, che studiano, che giocano, bambini, anziani c’è il perfetto mix della popolazione di Cambridge, questo parco è il modo migliore per osservare la vita di chi qui ci abita, si coglie l'atmosfera rilassata nonostante il rigore che vi aleggia.

Parker's Piece

La città è attraversata dal fiume Cam, e un’esperienza da non perdere è fare un giro su delle barche tipiche, (punt come le chiamano loro) direzionate da un unico grosso remo, scoprirete antichi ponti e scorci davvero suggestivi. Una città a misura d'uomo, qui sembra che il tempo si sia fermato senza perdere i vantaggi della modernità. Il modo migliore per scoprirla è girarla in bici, non c’è abitante di Cambridge che non ne possiede una. Cambridge è silenziosa, gli unici rumori che si sentono sono i trilli dei campanelli delle biciclette, pulita e tranquilla e in ogni luogo percepirete il prestigio della sua Università.

Acerrima rivale di Cambridge è Oxford, una rivalità che si manifesta oltre che sul piano universitario anche in quello sportivo, nota e sentita la gara di canottaggio sul Tamigi tra le due università antagoniste. Identiche quasi in tutto, se siete stati prima a Cambridge vi sembrerà di vedere la sua gemella, anche Oxford vi farà assaporare

cam

un'atmosfera esclusiva e signorile. La nostra visita è partita da un giretto in centro direzionati al famosissimo Christ Church College, il più imponente fra i college di Oxford, set dei film di Harry Potter. Anche qui i college sono disseminati un po' in tutta la città è addentrandovi nei vicoletti vi sentirete sul set di Il Signore degli anelli o di Harry Potter! La disciplina accademica è ben mescolata alla giovialità della cittadina. Strano a pensarlo ma Oxford sarà ricordata anche se siete amanti dello shopping, infatti oltre ai negozi delle più diffuse catene commerciali, il centro della città ospita il mercato coperto davvero caratteristico, qui potrete trovare di tutto da souvenir, prodotti artigianali o culinari.

oxford

Tirando le somme se siete in giro per l’Inghilterra dedicherei un giorno ad una di queste due città, ma farle entrambe non ne vale proprio la pensa poiché sono estremamente simili, se dovessi sceglierne una, sarà che sono di parte perchè si sono trasferiti i miei amici, ma opterei per Cambridge, l’atmosfera è meno rigida e più accogliente.

Consigli Utili:

  • Come raggiungere la città di Cambridge: dall’aeroporto Stansted con il treno Cross Country in circa mezz’ora sarete alla stazione di Cambridge.
  • Come raggiungere la città di Oxford: in auto da Cambridge circa 140 km.
  • Dove soggiornare: Q-Book 3 156 Chesterton Road Cambridge, hotel a carattere familiare, pulito e in una posizione tranquilla e centrale, in 5 minuti a piedi si raggiunge il centro.
  • Dove mangiare: sia a Cambridge sia ad Oxford abbiamo mangiato al Byron pub, consigliatissimo per gli ottimi panini ma anche per i deliziosi “macaroni cheese”, invece al The Anchor di Cambridge abbiamo assaggiato il tipico fish and chips inglese, davvero buono e bella la location sul fiume.
  • Potete noleggiare le punt da soli o con il rematore, non è molto semplice direzionarle quindi è preferibile affittare anche il rematore!

Info Costi:

  • Volo andata Ryanair Roma Ciampino – London Stansted € 71,39 Volo di ritorno easyjet London Stansted – Napoli € 49,23 (totale volo € 120,63). Periodo viaggio giugno 2014
  • Treno Cross Country London Stansted – Cambridge 12 £ solo andata
  • Q-Book 3 2 notti una doppia 125 £ (colazione non inclusa)
  • Fitto auto per Oxford, Europcar 25 £ al giorno
  • Byron macaroni cheese 3.95 £

prossimo stop a mondo tuo

Madrid

Madrid

24 ore a Madrid per assaporare lo stile e la vita della capitale spagnola. Un solo intenso giorno, troppo poco per coglierne tutti gli aspetti ma abbastanza per farsi un’idea. Da subito si percepisce di essere in una grande città; viali grandiosi così come gli edifici baroccheggianti che si impongono con solennità nel paesaggio urbano. Impossibile ricordare Madrid senza associarla alla Gran Vía, non una semplice strada, ma la strada simbolo.

È il cuore pulsante della Madrid contemporanea, dove c’è traffico ad ogni ora del giorno e della notte, e gli eleganti scorci dei palazzi fanno da sfondo alla frenesia della metropoli. Centrale e rumorosa, la piazza della Puerta del Sol è forse tra i luoghi più conosciuti, qui si concentrano molti degli elementi più rappresentativi della città,

gran via

come la scritta del KmZero, onestamente non sapevo cosa significasse, ma vedere turisti intenti a scattare foto per terra ha acceso la mia curiosità; è un punto di riferimento della rete stradale della Spagna, da qui si misurano le distanze in chilometri su tutte le strade nazionali. Altro elemento caratteristico è la statua dell'Orso,decisamente insolita rispetto alle tradizionali attrazioni che ci si aspetterebbe di trovare in una piazza, a tutto c’è una spiegazione, difficile immaginarlo ma prima dell’urbanizzazione gli orsi vivevano in queste zone, il corbezzolo con il prato sottostante la statua invece ricordano una diatriba tra la cittadinanza e il Consiglio Comunale conclusasi con l’assegnazione della proprietà degli alberi ai primi e dei terreni erbosi ai secondi.

Oltre ai suoi bizzarri simboli Puerta del Solè il ritrovo della movida madrilena, Madrid non dorme mai, locali, bar, pub con musica di ogni genere, artisti di strada, difficile scegliere cosa fare per le mille proposte e alternative di svago offerte.Proprio da Puerta del Sol è possibile

km 0

giungere alla bellissima Plaza Mayor, il centro storico della città e sicuramente uno dei quartieri più affascinanti. Con la sua forma rettangolare circondata da portici e assediata da bar, taverne e botteghe, la piazza invia l’ennesimo messaggio di conferma della magnificenza della città. Foto di rito alla Fontana di Cibele, la splendida fontana che ha finito per dare il suo nome a una delle piazze più famose e altrettanto belle di Madrid è diventataun celebre emblema della capitale, soprattutto perché è qui che i tifosi e giocatori della squadra di calcio del Real Madrid si riuniscono per celebrare e festeggiare le grandi vittorie di campionato.

plaza major Fontana di Cibele

La nostra giornata a Madrid ci ha dato la certezza che qui si respira una profonda e contagiosa passione per la vita, che si riflette nel carattere amichevole della sua gente che s'incontra per le strade, nel fascino dei suoi bar e delle sue taverne, di sicuro qui non ci si annoia.

plaza major Fontana di Cibele

Consigli Utili:

  • Come raggiungere la città: dall’aeroporto Barajas navetta gratuita predisposta dall’hotel.
  • Dove soggiornare: PETIT PALACE MADRID AEROPUERTO HOTEL c/ Galeón, 25 (Aeropuerto de Barajas) - Madrid (Madrid) -Spain, hotel davvero molto bello in una zona tranquilla, stanze grandi e pulitissime,Wi-Fi gratuito,doccia con idromassaggio, piscina, sauna e una mini palestra, fermata metro Alameda de Osuna raggiungibile a piedi in meno di 10 minuti (circa 500 metri). L’hotel, inoltre, mette a disposizione degli ospiti biciclette per girare la città.
  • Dove mangiare: che trascorriate un’ora, un giorno o un mese a Madrid non potete non assaggiare la più buona paella della città al ristorante La Barraca -Calle de la Reina 29, 28004 Madrid, Spagna (Chueca)- ristorante mondano e raffinato, vi consiglio di prendere la paella con il pescado, porzione è ricca e sostanziosa, con un buon bicchiere di sangria. ATTENZIONE il ristorante richiede prenotazione, noi abbiamo inviato una mail abbastanza tempo prima.

Info Costi:

  • Volo Iberia Napoli – Madrid (Madrid è stato lo scalo per il mio soggiorno a Santo Domingo quindi riporto il costo complessivo del volo Napoli-Madrid-Panama-Santodomingo A/R è stato di € 505,95). Periodo di viaggio agosto 2014
  • PETIT PALACE MADRID AEROPUERTO HOTEL 1 notte una doppia € 75,00 (colazione inclusa)
  • Ristorante LaBarraca paelle di pesce più sangria € 30 a persona

prossimo stop a mondo tuo

DisneyLand Paris

Disney Paris

“You are NEVER too old for a Disney movie

E’ proprio vero i sogni non hanno età e basta oltrepassare il cancello di Disneyland Paris per tornare indietro nel tempo. Subito si è travolti da un’atmosfera unica; profumo di zucchero filato, popcorn e mele caramellate, musichette in sottofondo e colori, potrete entrare nel parco mille volte, vi assicuro che ogni volta l’emozione sarà sempre magica. Il luogo dove i cartoni prendono vita e non c’è limite alla fantasia è una vera e propria città, i parchi divertimento sono due; il parco Disneyland vero e proprio e i Walt Disney Studios, collegati tra loro dal Disney Village una strada piena di negozi e ristoranti a tema, ideale per la cena e lo shopping.

disney mascotte disney hotel

Il mio viaggio nella fantasia ha avuto inizio nel parco Dineyland. Il complesso è diviso in 5 grandi aree a tema dette appunto “land”; tutto parte da "Main Street USA" mi sono trovata improvvisamente in una tipica cittadina americana di inizio 900 dove tutto è curato nei minimi dettagli, il bello però arriva con l’ingresso in “Fantasyland" la parte più fatata e anche la più bella per una sognatrice come me, il meraviglioso castello de "La Bella Addormentata nel Bosco"

La Bella Addormentata nel Bosco

fa da ingresso ad un mondo fantastico; ci si può perdere nel labirinto di Alice nel Paese delle Meraviglie, dove si possono fare incontri strani con lo Stregatto e le famose carte, fare un giro sulle tazze rotanti o cercare l’isola che non c’è con Peter Pan.

Proseguendo ho trovato "Adventureland", il mondo dei pirati e dell’Arabia, ho attraversato ponti, grotte, cascate e paesaggi orientali, per arrivare poi a scoprire "Discoveryland", la terra della fantascienza, il futuro qui è interpretato in mille modi, e l'attrazione 'Space Mountain: Mission 2',

Adventureland

mi ha davvero fatto vivere la sensazione di andare sullo spazio, direi abbastanza adrenalinica l’esperienza di entrare in un vagone a forma di missile ed essere sparata ad una velocità assurda nel buio!! Infine mi sono cimentata in "Frontierland", luogo dedicato al vecchio West, dove Villaggi indiani, vecchie fattorie dell’800 si alternano a balle di fieno nel deserto. I Walt Disney Studios, invece, fanno parte di un secondo parco con ingresso indipendente, qui prende letteralmente vita il mondo del cinema e dell’animazione. Anche questo parco è diviso in aree: “Front Lot” in cui mi sono sentita in un vero e proprio studio cinematografico di Hollywood degli anni 30, “Toon Studio” dove ho conosciuto quasi tutti i personaggi Disney perché è il luogo dove vanno a lavorare, “Production Courtyard”, per sentirmi un po’ diva del cinema, infatti se volete calarvi nei panni di una star questo è il posto giusto!, infine “Backlot” in cui sono rimasta senza fiato nel vedere come vengono creati gli effetti speciali dei film d'azione.

disneyLand disneyLand disneyLand

Ho cercato di riassumere in poche parole i miei ben quattro giorni nel mondo Disney, fino all’ultimo secondo utile ho cercato di prendere tutto il possibile da questa realtà fantastica, ogni giorno una parata diversa con carri spettacolari vi lascerà a bocca aperta, per non parlare dei personaggi Disney ovunque con cui fare foto e chiedere autografi. Devo ammetterlo, spesso vengo presa in giro per il mio modo di vedere il mondo un po’ troppo colorato e con qualche stella in più, ma sfido chiunque a far visita a Disneyland Paris e non farsi trasportare da ogni minimo particolare di questa realtà che supera l’immaginazione.
Ci tornerei? Anche Subito!

Nonostante il mio dichiarato amore per la fantasia però non ho potuto farmi scappare l’occasione di far visita ad una delle capitali più eleganti d’Europa: la prima immagine che ho avuto di Parigi è stato l’arco di Trionfo, da lì ci siamo diretti alla scoperta della Torre Eiffeil, dopo averla vista centinaia di volte su giornali, televisioni, film e quant’altro, mi sono trovata ai suoi piedi e, contrariamente a quanto ho letto o sentito, non ha deluso le mie aspettative,anche se Parigi ha ben

torre eiffel

oltre da regalare, infatti dopo le tante foto ricordo scattate e una pausa ai bellissimi giardini di fianco proprio alla torre, avendo poco tempo a disposizione decidiamo di prendere un battello sulla Senna che oltre a farci avere una affascinante vista della città, ha fatto tappa alle principali attrazioni turistiche tra cui l’imperdibile e maestosa

notredame

Cattedrale di Notre Dame. Le immense vetrate colorate mi hanno lasciato a bocca aperta così come tutta la struttura gotica della chiesa. Prossima fermata gli Champs-Elysees, li abbiamo percorso tutte le caffetterie tipiche, negozi d’alta classe, che fanno da contorno a uno dei viali di lusso e dello shopping più famosi al mondo.

ponte alexandre batobus

Di Parigi ho il ricordo di una città poetica e artistica, affascinante in ogni suo scorcio, sento ancora l’odore del pain au chocolat appena sfornato, la capitale della moda incanta i suoi visitatori e non c’è nulla di meglio che passeggiare senza meta lungo i suoi vialoni per essere catturati dalla tipica atmosfera parigina.

Consigli Utili:

  • Come raggiungere Disneyland Paris: Dall’aeroporto Charles de Gaulle navetta VEA. La navetta parte e arriva (più o meno ogni 45 minuti) dal terminal 2F uscita 8 e si ferma davanti a tutti gli hotel Disney.
  • Dove soggiornare: HOTEL CHEYENNE, atmosfera del vecchio west, camere con particolari dedicate al mondo dei cowboys, splendida la cura dei dettagli e ottima e abbondante la colazione
  • Per muoversi dall’hotel al parco e viceversa ci sono autobus gratuiti ogni 15 minuti con fermate appena fuori agli hotel.
  • Nel pacchetto hotel inclusi i biglietti per entrambi i parchi per tutta la durata del soggiorno. Se si compra un pacchetto parco+soggiorno si può usufruire dei vantaggi come “FastPass” cioè poter prenotare l’attrazione saltando la coda e “2 ore di magia“, poter entrare 2 ore prima nel parco rispetto agli altri visitatori.
  • Il Disney Village, situato all’esterno dei parchi è ad accesso libero ed è aperto fino a mezzanotte.
  • Come raggiungere Parigi da Disneyland Paris: in treno con la metropolitana RER Linea A.La fermata della RER è a 100 metri dall’ingresso. Tempo di percorrenza circa 40 minuti, un convoglio circa ogni 10 minuti, a partire dalle ore 5:30 circa, fino alle ore 24:00 circa.
  • Per il giro in Battello ho preso il Batobus (stazione e biglietteria proprio sotto la torre Eiffeil partenza ogni 25 minuti), il battello fa le seguenti fermate: - Eiffel Tower - Musée d'Orsay - Saint-Germain-des-Prés - Notre-Dame - Jardin des Plantes / Cité de la Mode et du Design - Hôtel de Ville - Louvre - Champs-Elysées - Beaugrenelle.

Info Costi:

  • Pacchetto comprendente volo Napoli / Parigi + pernottamento e colazione presso hotel Disney+ biglietti per ingressi 5 giorni- 4 notti 3 adulti e 1 bambino € 1208,00 totali. Periodo di viaggio giufno 2008.
  • Navetta VEA € 20,00 per persona solo andata - bambini 3/11 anni € 16,00 a bambino solo andata.
  • Treno Disneyland Paris / Parigi € 7,50 per tratta.
  • Batobus € 16.00 per persona abbonamento giornaliero.

prossimo stop a mondo tuo

Bruxelles

Bruxelles

Eccoci alla volta di Bruxelles, imperdibile la capitale Belga per una golosa come me di cioccolato. Spesso tralasciata nelle scelte di viaggio, Bruxelles si riscatta con quel suo tocco di particolarità ed originalità che conquista.
E’ una città relativamente piccola e due giorni sono sicuramente sufficienti per visitarla.

grand place

Inizio il mio viaggio dalla Grand Place, la piazza principale riconosciuta patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco e considerata una delle più belle piazze del mondo, effettivamente è un vero gioiello dell’architettura, la piazza è ricca di magnifici edifici con decorazioni in oro, fra i quali spicca il suo simbolo più celebre, l’Hôtel de Ville, il municipio sulla cui cima c’è la statua di San Michele Arcangelo protettore della città.

Dalla Grand Place ci incamminiamo nei vicoletti alla ricerca della famosissima statua simbolo di Bruxelles del Manneken-Pis, da lontano vediamo la calca di turisti intenti a scattare foto ricordo e tra gomitate ci facciamo spazio tra la folla per immortalare anche noi l’emblema della capitale… e cosa troviamo? Una statuetta in bronzo minuscola, alta circa 50 centimetri e non me ne vogliano, ma anche abbastanza bruttina!

Manneken-Pis

Ancora sorridenti per la delusione del “bambino che fa pipì” continuiamo la nostra passeggiata per il centro e ci imbattiamo in sorprendenti murales raffiguranti personaggi dei fumetti che occupano intere facciate dei palazzi, da Asterix e Obelix ai puffi o Lucky Luke, restiamo a dir poco stupiti di come l’eleganza e il rigore della Grand Place

si rapporti ai colori e alla vivacità dei murales che si possono incontrare nei vicoletti del centro. Per assaggiare una cucina tipica diversa dal resto del nord Europa tappa obbligatoria in Rue des Bouchers, una stradina piena di ristoranti, e qui non si può non assaggiare il piatto tipico del Belgio, i moules frites cioè cozze e patatine fritte. Le fanno ovunque in tantissimi modi diversi

godiva
Godiva chocolate

e sono davvero una specialità.Se però siete amanti di dolci e cioccolato, qui vi troverete nel mondo dei balocchi vero e proprio, a Bruxelles le cioccolaterie sono delle vere e proprie gioiellerie, è stato difficile staccarmi dalle vetrine, le praline sembrano diamanti e non avrei mai

rinunciato alla mia scatola di cioccolatini,io mi sono fiondata subito da Godiva per assaggiare i particolari coni di cartone riempiti con fragole avvolte da cioccolata bianca o scura, solo a ripensarle mi brontola lo stomaco! Ma avrete l’imbarazzo della scelta, infatti ogni viuzza è disseminata di negozi che attirano per una sosta golosa e oltre al cioccolato troverete i famosi waffles, preparati in tantissimi modi, e gli speculoos, biscotti secchi al gusto di cannella. Consiglio sicuramente di ritagliarsi un po’ di tempo per far visita a Bruxelles sarà sicuramente una piacevole scoperta storico-golosa!!

Consigli Utili:

  • Come raggiungere la città: dall’aeroporto Bruxelles Intl al piano sottoterra partono treni che in circa 20 minuti arrivano alla stazione centrale (fermata Gare Central), consiglio di scendere a questa fermata perché vi troverete in pochi minuti a piedi a Grand Place.
  • Dove soggiornare: Ho soggiornato ospite da parenti (questa volta non posso dare una mano!).
  • Deposito bagagli: se avete il volo la sera oppure siete a Bruxelles solo per qualche ora c’è un comodissimo deposito alla stazione centrale. Il deposito si trova al piano sotto la biglietteria. Ci sono armadietti di diverse dimensioni dove poter inserire i bagagli. Avrete una ricevuta con un barcode che posto davanti al lettore ottico aprirà l'armadietto.

Info Costi:

  • Volo Easyjet Napoli – Bruxelles Intl € 100,95 A/R. Periodo di viaggio novembre 2014.
  • Biglietto treno Aeroporto/Centro € 5,10 solo andata
  • Deposito bagagli: €4,00 per circa 160 ore, ci sono cassette più piccole di € 2,00 e € 3,00.

prossimo stop a mondo tuo

Bruges - Knokke

brugge

Il mio viaggio alla scoperta del Belgio continua ed eccomi alla volta di due cittadine tanto incantevoli quanto diverse, Bruges e Knokke.
Bruges ti proietta direttamente nel Medioevo con le sue case in mattoni, i campanili, le chiese di pietra, qui l’atmosfera è quella di altri tempi, basta passeggiare tra le stradine di ciottolato per accorgersene. Impossibile restare indifferenti al fascino romantico della città: tanti angoli suggestivi con i canali che scorrono sotto pittoreschi ponti e scorci da cartolina che la bella città fiamminga regala.

Minnewater

Sicuramente uno dei posti più caratteristici e popolari è il Minnewater, il “lago dell’amore” traduzione mai più appropriata! Un’oasi di pace circondata da un bellissimo parco con salici piangenti e con una vista spettacolare sulle torri e i tetti a punta delle case, sarò sempre la solita sognatrice ma qui è impossibile non sentirsi di vivere in una fiaba!

Il buon cibo anche a Bruges non si fa mancare, da non perdere una buona birra e le migliori patatine fritte che abbia mai assaggiato, ovviamente anche il cioccolato è tra i protagonisti ma avendone già fatto scorta a Bruxelles qui mi sono dedicata ai biscotti e devo dire che ne ho trovati per tutti i gusti, nei negozi c’era un profumo di cannella che creava assuefazione!
Se si è in Belgio non si piò non fare tappa a Bruges, questa città mi è rimasta nel cuore e ho impresso nella mente ogni suo suggestivo angolo.

knokke

Tanto vicina quanto lontana da Bruges è Knokke, una località balneare esclusiva, moderna e raffinata. Trascorrere un po’ di tempo in questa cittadina regala sicuramente una piacevole sensazione di rilassamento. E’ meta dei cittadini e dei turisti più facoltosi, il lungo corso con le vetrine dei negozi di lusso subito chiarisce le cose, così come i locali dal design sofisticato.

knokke

La spiaggia è immensa, il mare del Nord non sarà ricordato sicuramente per il suo colore, più simile ad un grigio, ma senz’altro regala un senso di magnificenza, pensare di essere “ai bordi dell’Europa” mi ha emozionato, l’atmosfera è pittoresca, con il vento che tira fresco e i gabbiani che volano.
La nostra breve vacanza in Belgio termina qui, si ritorna a casa con il bagaglio ancora più ricco di ricordi di posti incantevoli, di persone schive ma cortesi, e di una buona dose di colesterolo!!!

Consigli Utili:

  • Come raggiungere Knokke: dalla stazione centrale di Bruxelles treno per Knokke, tempo di viaggio circa 1 h e 30.
  • Casinò di Knokke : molto carino e accogliente, dopo una breve registrazione si può accedere, diversi tavoli da gioco, al piano inferiore c’è anche una discoteca (ingresso gratuito).
  • Come muoversi a Bruges: numerosi battelli partono dai vari angoli della città, durata circa 30 minuti, oppure tipico giro con il calesse (io personalmente non lo preferisco), punto di partenza nella grande piazza, il Markt, in cui si erge la Torre Del Beffroi, durata circa 30 minuti.

Info Costi:

  • Treno Bruxelles – Knokke € 16,80 solo andata;
  • Bus Knokke – Bruges € 2,50
  • Giro in battello sui canali di Bruges: € 8,00;
  • Giro in calesse per Bruges: € 36,00 a carrozza (da dividere per cinque occupanti)

prossimo stop a mondo tuo

Berlino

Caraibi Orientali

Berlino e l’austerità della Germania, la freddezza dei tedeschi, il grigiore del cielo che si interseca tra le facciate dei palazzi impregnati di un passato difficile da dimenticare, tutti hanno un’immagine della città che andranno a visitare e questa era la mia… eppure qualcosa mi ha spinto a scoprire Berlino e credetemi mai scelta è stata più giusta…
L’impatto emotivo è stato singolare, tra le strade di Berlino si respira la storia, un trascorso atroce e crudele che non l’ha risparmiata e del quale continua ancora a sentirne il fardello. Inevitabile non imbattersi nelle sue cicatrici ma è proprio questa l’anima della città, Berlino ha saputo rialzarsi, ricostruirsi, è il simbolo di un luogo in constante mutamento, perennemente in balia di un passato che guarda al futuro.

Berlin sprea berlino

E allora ecco l’altro volto della città: aperta, libera, internazionale, energica, un centro innovativo per l’arte, la moda, la musica. Una destinazione giovane e alternativa, l'epicentro di locali, discoteche e festival.

Berlino mercedes alexanderplatz

Per questo Berlino va vissuta intensamente, bisogna passeggiare tra le sue strade tranquille, lasciarsi incantare da Alexanderplatz, cogliere il cuore della città dall’alto sulla Television Tower, cimentarsi in un mix di arte e storia alla East Side Gallery, in cui si può vedere con i propri occhi il tratto di mura ancora in piedi, quello stesso muro che ora è diventato una galleria all'aperto lunga più di un chilometro ma che in passato ha diviso la città in una sola notte (12 agosto 1961) cambiando radicalmente il volto della Berlino di allora e portando con sè sgomento e disperazione fino al 9.11.1989, il giorno che ha segnato la rinascita e acceso nuovamente la speranza.

muro di berlino bacio muro di berlino muro di berlino

La rappresentazione della Germania unita è la Porta di Brandeburgo la stessa porta che ai tempi del Muro ne ha delineato invece l’emblema della divisione. In un viaggio a Berlino non manca proprio niente e anche un po’ di relax all’aria aperta è possibile; il Tiergarten offre prati, laghi, ruscelli, un vero polmone verde metropolitano!

television tower berlin berlin

Questa città mi ha letteralmente trasporta, trascinata nella sua più profonda intimità, è un luogo indefinito in cui fermarsi ad ascoltare la musica di un artista di strada o sorseggiare una cioccolata calda lungo la Sprea ti regala momenti di riflessione. Berlino, però, è anche divertimento e svago, non dimentichiamo che è famosa fin dagli anni '20 per la sua vita notturna, e credetmi non risulta assolutamente invecchiata ma soprattutto non ha la benchè minima intenzione di smettere!

Berlino berlin

Consigli Utili:

  • Come raggiungere la città: In metro (distante 3 minuti a piedi dall'uscita dell'aeroporto) le linee S45 e S9 della metropolitana S-Bahn collegano l’aeroporto al centro di Berlino e alla stazione ferroviaria Berlin Schönefeld.
  • Come muoversi: La metropolitana di Berlino è formata da 2 reti: la U-Bahn (sotterranea) e la S-Bahn (superficie). La rete dei trasporti è suddivisa in tre zone (A, B e C) ma gran parte delle destinazioni si trovano nelle prime due. È possibile acquistare biglietti o abbonamenti di tipo AB (2 zone) o ABC (3 zone).
  • Dove soggiornare: Plus Berlin - Warschauer Platz 6, 10245 Berlino, Germania (Friedrichshain) - ottima posizione (a due minuti a piedi dalle fermate metro S e U) personale simpaticissimo e gentilissimo, molti parlano in italiano quindi possono darvi consigli sul vostro soggiorno a Berlino, stanze luminose, spazione e pulitissime. Consigliato soprattutto a ragazzi, infatti c'è di tutto per lo svago dalla piscina al ristorante, al ping pong, al biliardo, un bar super attrezzato con musica in sottofondo, insomma ogni serata si saprà cosa fare! Prenotato su www.edreams.it
  • Dove mangiare: Scheers Schnitzel - Warschauer Strasse Ecke Stralauer Allee | 10245 Berlin, 10245 Berlino, Germania - Schnitzel ottima, vasta selezione e prezzi economici, localino abbastanza spartano; CURRY 36 - Mehringdamm 36, 10961 Berlin, Germania - wrust che non avrete mai mangiato buoni come qui.
  • Per gli appassionati di shopping: No74 Berlin - Torstraße 74 Mitte10119 Berlin -; Overkill - Köpenicker Str. 195A, 10997 Berlin -; Soto, localizzato nell’attivissima Torstrasse - Torstraße 72, 10119 Berlin -.

Info Costi:

  • Volo Napoli-Berlino A/R Easyjet (www.easyjet.com) € 58,64 a persona
  • Hotel: 1 quadrupla 3 notti € 226,40 (colazione non inclusa)
  • Trasporti metro: Viaggio singolo: € 2,70 (zone AB) - biglietto giornaliero: €6,90 (zone AB)
  • Pergamonmuseum: € 8,00
  • Museo ebraico: € 6,00
  • Biglietto unico per l'Isola dei Musei valido in tutte le strutture: € 12,00
  • Television Tower: € 13,00
  • Zoo berlin: € 13,00

prossimo stop a mondo tuo

Amsterdam

Miami South Beach

Amsterdam è stato il viaggio dell’amicizia, quella vera, dei pianti di risate, delle scoperte, dei “fuori dagli schemi”, delle esperienze, dei racconti, il tutto contornato da una città così bella e suggestiva da sembrare finta. Il suo fascino risiede nelle piccole cose, dove case strette, colorate, storte e affacciate sull’acqua creano un’armonia perfetta.

Amsterdam

E’ un luogo da visitare senza una meta precisa, senza seguire un percorso in particolare, ogni angolo è una meraviglia, ogni scorcio regala un’emozione, ricordo ancora gli appartamenti con le finestre che davano sulla strada in cui si riusciva ad intravedere l’arredo vintage. E poi i canali, le houseboat, i battelli, i ponti, sei così assopito che cammineresti per ore, per fortuna ci sono le bici a risvegliarti dal “sogno olandese”…

si perchè la città è costruita a misura di ciclista, quindi voi, poveri pedoni-turisti, fate molta attenzione ai due ruote perché di fermarsi per cedere il passo non se lo sognano nemmeno … è proprio così che ho imparato la prima parolaccia olandese!!!

Amsterdam

La città è celebre per il suo essere aperta al mondo, emancipata e libera, quindi, cari viaggiatori, ahimè, vi “toccherà” calarvi nelle abitudini del posto…e un bel giretto in un coffe shop (locali in cui è possibile fumare legalmente la cannabis) non ve lo toglierà nessuno... immaginate per un attimo me e la mia amica, mai fumato in vita nostra e al primo sentore di fumo pronte a tossire infastidite…

ritrovarci in un coffe shop, più simile ad uno scantinato aggiungerei, con così tanto fumo che bisognava mettere le mani avanti per muoversi(!), ma la valigia al ritorno dei viaggi deve essere sempre più pesante di ricordi e di esperienze quindi presa con il giusto spirito, qualche risata in più non ha mai fatto male a nessuno.

Coffe Shop ansterdam Amsterdam

La città olandese, però, è molto altro ancora… è anche arte, vuoi mettere l’emozione di ritrovarsi “faccia a faccia” con i girasoli di Van Gogh al Van Gogh Museum! E’ il celebre quartiere a luci rosse, è il mercato dei fiori, in cui ci si perde tra profumi e colori di stand fioriti, dove si possono comprare fiori e soprattutto i bulbi dei famosi tulipani (a me non ne è fiorito nemmeno uno!!!), è il Vondelpark, per un po’ di riposo dopo tanto camminare, con piccoli laghi e ponti e tanto verde. E’ vita notturna soprattutto a Leidseplein, dove si concentrano molti locali, qualche piccola discoteca e la gioventù del posto.

Miami South beach Miami Ocean Drive

Amsterdam la definirei la città degli opposti, da un lato all’avanguardia e in costante fermento, dall’altro riesce a mantenere intatta la sua identità e il suo fascino. Una cosa è certa però, se siete alla ricerca della tanta agognata felicità prenotate un viaggio in questa terra, sarà rigenerante. Amsterdam è vitale.

Consigli Utili:

  • Per raggiungere la città dall’aeroporto Schiphol: - treno: mezzo più veloce, il tragitto dura circa 15-20 minuti, i treni passano 24h su 24 h e la stazione si trova proprio sotto l’aeroporto; - autobus: linee 197 e 370 (diurne), linee 97 e 358 (notturne), il tragitto dura circa 30 minuti e il biglietto si può acquistare direttamente a bordo; - taxi: se siete più persone è sicuramente il mezzo più comodo, all’uscita dei terminal degli arrivi ci sono i posteggi delle compagnie ufficiali.
  • Dove soggiornare: Hotel Inner -Wanningstraat 1 1071 LA Amsterdam- personalmente ho optato per una matrimoniale con bagno privato ma l’hotel funge anche da ostello, la struttura è abbastanza vecchia, ma la nostra stanza era abbastanza grande e pulita ogni giorno, nulla di eccezionale sicuramente ma nota assolutamente positiva la posizione, vicinissima al centro tanto da poterlo raggiungere a piedi. Wi-Fi solo nelle aree comuni.
  • Come muoversi: - in tram: i biglietti possono essere acquistati direttamente a bordo, se si acquista la Strippenkaart, (valida anche su bus e metropolitana, ma NON valida per il trasporto notturno) si hanno a disposizione 15 o 45 ‘unità’ che indicano il numero di corse e possono essere utilizzate da una o più persone anche contemporaneamente. – In bicicletta: il mezzo più veloce per muoversi e scoprire Amsterdam, MacBike è sicuramente la compagnia più famosa, le principali sedi sono: Amsterdam Stazione Centrale Est - Oosterdokskade 151 -1, 1011 DL Amsterdam- e a Leidseplein -Weteringschans 2, 1017 SG Amsterdam- si ha diritto al 25% di sconto con la Amsterdam City Card.
  • Amsterdam City Card: tessera che dà diritto a viaggiare su tutti i mezzi e ingressi gratuiti a più di 50 attrazioni e 60 coupon con sconti e vantaggi.
  • Dove mangiare: le patate alla fiamminga sono uno dei cibi più apprezzati in Olanda, provare quelle del Vlaams Friteshuis Vleminckx -Voetboogstraat 31-33, 1012 XK Amsterdam-.
  • Divieti: Non si possono fare foto nel Quartiere a Luci Rosse, le droghe pesanti sono proibite, non si può bere alcool in strada.

Info Costi:

  • Volo Napoli – Amsterdam (Schiphol) A/R € 161,78. Compagnia aerea: Transavia, volo prenotato QUI. PERIODO DI VIAGGIO MARZO 2011.
  • Hotel Inner: 1 matrimoniale, 3 notti, colazione e tasse incluse € 125,25 (a camera), prenotato sul SITO.
  • Trasporti aeroporto/città: -treno dall’aeroporto € 3,30 solo andata, -autobus € 4,00 solo andata, -taxi € 35,00 corsa per l’hotel.
  • Tram: biglietto €1,60 valido un’ora - Strippenkaart, 15 passaggi € 6,50 o 45 passaggi € 19,20.
  • Fitto bici: con freni a mano 3 ore € 11,00 - 1 giorno € 14,75, con freni a pedale 3 ore € 7,50 - 1 giorno € 9,75.
  • Amsterdam City Card: validità 24 ore € 55,00 - 48 ore: € 65,00.
  • Van Gogh Museum: biglietto di ingresso € 15,00 + € 4,00 per l’audioguida.
  • Heineken Experience: biglietto di ingresso € 18,00.
  • Madame Tussauds: biglietto di ingresso € 22,00.

prossimo stop a mondo tuo

Lisbona

Lisbona

Prendi due amiche, un sogno in comune e i biglietti per Lisbona, credo non ci sia bisogno di aggiungere altro per descrivervi l’adrenalina e l’emozione per questa nuova avventura, dico solo che i piedi scalpitavano in aereo fino a quando non abbiamo toccato terra portoghese! Lisbona ci accoglie con una luce intensa, il che ci rapisce sin da subito, la città è ricca di posti autentici e non sono solo i colori che stregano, ma una combinazione di sapori, odori, e decadenza. Ogni angolo è una scoperta, per non parlare del fascino degli edifici ricoperti dai tipici azulejos (piastrelle decorate) che regalano un tocco allegro e vivace a una città per un certo verso nostalgica.

lisbona lisbona lisbona

Ci imbattiamo nei vicoli stretti della città a bordo di una simpaticissima macchina verde decapottabile che sembra uscita da un cartone animato! Grazie a Joao di Go4Lisbon tutto ci è sembra subito familiare; dall'imponente Praca do Comercio a Baixa con il suo Arco Trionfale, dalla quale ha inizio la Rua Augusta che la unisce alla Praça do Rossio, fino a uno dei punti più panoramici della città il Miradouro Porta do Sol, con una vista su Lisbona che spezza il fiato. A proposito di Miraudoro merita una visita e un centinaio di foto (!) anche il Miradouro de Graca, fuori dal caos del turismo con limpida vista sui tetti lisbonesi.

lisbona lisbona
monkey forest

La nostra piccola e simpatica decapottabile ci accompagna anche nei vicoli pieni di storia di Alfama, questo è in assoluto il quartiere più storico e tipico di Lisbona, sopravvissuto al terremoto del 1755, regala scorci incredibili e una Ginjinha buonissima! Impossibile camminare per le viuzze popolate da caratteristiche taverne e non udire la melodia più famosa del Paese, il fado, il canto del destino e dell’amore, concedervi a questa musica sarà un’autentica esperienza portoghese, oltre al Bacalhau ovviamente!!

cuba

Tra una curiosità e qualche piccolo segreto rivelato eccoci alla volta di Belèm, qui sosta obbligata nella Pastelaria de Belèm , per gustare i Pasteis de Belèm, prima di partire chiunque mi ha consigliato di assaggiare questo dolce ed io, ora, non posso fare da meno, è una reale goduria, ma fate MOLTA attenzione possono creare dipendenza!!!! Dopo la tappa golosa e la pancia piena Belem non deve avere segreti per noi, quindi Mosteiro dos Jerònimos per ammirarne la chiesa e il chiostro in stile manuelino, passeggiata tra le aiuole della Praça do Impèrio, fino al Monumento alle Scoperte Geografiche e la caratteristica Torre de Belém.

Nuovo giorno e nuova tappa, ci allontaniamo da Lisbona per raggiungere, con Lisbon Riders, Sintra, qui tenetevi pronti che sembrerà entrare nel regno delle favole con castelli fiabeschi che vi lasceranno sbalorditi! Il più conosciuto è il Palacio de la Pena, dettagli lussureggianti, giardini incantevoli, torri e terrazze panoramiche, è qui abbiamo dato via alla serie “principesse per un giorno”!!! Merita una visita anche Quinta da Regaleira, una particolare residenza immersa in un parco permeato di mistero, non vi impressionate se vi capiterà di scoprire nascondigli e labirinti sotterranei.

Pura Ulun Danu Bratan Pura Luhur Ulu Watu

Ma l’emozione più grande senza dubbio Cabo de Roca, una terrazza sull’Oceano in cui una grossa incisone ti ricorda dove ti trovi:

“Aqui... Onde a terra se acaba e o mar começa...”

Questa la scritta che ti fa capire l’unicità del luogo: scogliere, un vento fortissimo e poi l’Oceano nella sua immensità. Cabo de Roca è il fascino di trovarsi all’estremo ovest d’Europa, l’emozione di sentirsi nel punto “più vicino” all’America. E infine, per concludere il giro alle porte di Lisbona facciamo visita a Cascais, un antico borgo di pescatori, tranquillissimo con degli scorci molto carini così come la sua spiaggetta, si respira l’aria rilassata tipica dei posti di vacanza.

Hanno sognato parecchio i nostri occhi, tra luoghi da favola e viuzze piene di storia, ma la nostra amata capitale del Portogallo è così sorprendente che vi farà viaggiare nel mondo restando con i piedi per terra, non allarmatevi se per un attimo vi crederete a San Francisco, il ponte 25 Aprile è “quasi” la fotocopia del Golden Gate Bridge, e l’attimo dopo addirittura a Rio de Janeiro con la splendida riproduzione del “Cristo Rei”, anch’essa molto simile a quella che si può vedere in Brasile!

varadero varadero

Insomma, quando si parla di Lisbona in tanti sottolineano la sua atmosfera malinconica, ma come sempre invito a vivere un luogo, a capirne i dettagli, quelle piccole cose che renderanno questa città così seducente ai vostri occhi. Un luogo dove molti palazzi sono lasciati all’incuria, dove si notano le ferite di un terremoto che l’ha distrutta e dove i tram sono vintage, capirete che tutto si sposa in un’armonia perfetta, e dopo sarà difficile dimenticare quella sua personalità così particolare che fonde armonicamente differenti culture e diverse epoche.

lisbona

Consigli Utili:

  • Dove soggiornare: Maná Guest House - Calçada Marquês Abrantes 97, 1200 Lisboa - Ostello carino e pulito, le camere sono arredate in maniera spartana con mobili abbastanza vecchiotti, nonostante l'apparenza di poca cura ogni giorno c'era sempre un buon profumo di pulito. La posizione è ottima vicino a diverse fermate di bus, metro e stazionamento taxi;
  • Come muoversi: Autobus puntuali e collegano benissimo i punti di interesse della città, per il biglietto giornaliero per il bus/metro è necessario fare la 'Viva Viagem' (una carta verde) che costa 0,50 cents e che si può ricaricare di volta in volta. Lisbona è fornita anche di un ottimo servizio di treni, metro e tram (imperdibile il tram 28, i biglietti per il tram sono acquistabili a bordo). TAXI – +351911704708 / +351218111100.
  • Tour ed escursioni: - Go4Lisbon - Day Tours (contacts: facebook.com/go4lisbon -go4lisbon@gmail.com - +351 962346937) la guida Joao spicca per cordialità, simpatia e professionalità, si attraversano i vicoli stretti della città a bordo di una simpaticissima macchina verde decapottabile, è un tour che vi farà prendere subito confidenza con la città e poi Joao vi racconterà tanti piccoli segreti e curiosità su LISBOA! - Lisbon Riders (contacts: www.lisbonriders.com - facebbok.com/lisbonriders - info@lisbonriders.com - +351 9910201020), escursione a Sintra, Cascais, Cabo de Roca, tutto organizzato alla perfezione, auto grande con aria condizionata, preparazione e disponibilità della guida che se glielo chiedete aggiungerà qualche piccola deviazione per accontentarvi!
  • Dove mangiare: Casa Portuguesa dos Pasteis de Bacalhau - Rua Augusta n. 106 Lisbona - per assaggiare le Pasteis de Bacalhau, simili a dei supplì, ripieni di patate e baccalà, tagliati per inserire il formaggio fuso, ne basta uno e sei sazio. PASTEIS DE BELEM - Rua de Belém nº 84 a 92, Lisbona 1300-085 - Pastel de nata è il dolce per eccellenza portoghese, si tratta di piccoli dolci di pasta frolla ripieni di crema cotta al forno. POP CEREAL CAFE - R. do Norte 64, 1200-365 Lisboa, Portugal – Per una colazione da campioni! Una varietà così grande di cereali non l’avete mai vista, personale cordiale e locale molto caratteristico. A GINJINHA DO ROSSIO - Largo de Sao Domingos 8 Rossio, Lisbona- la Ginjinha è il liquore tipico portoghese, dolce e scuro, fatto di amarene (ginja), non molto alcolico e spesso offerto dentro piccoli bicchieri di cioccolato. TIME OUT MARKET - Av. 24 de Julho 49, Portugal - È una specie di mercato adattato a ristorante di più cucine tradizionali. Dalla pizza, al sushi, ai piatti di pesce della cucina portoghese, a Lisbona questo posto è un must, da non perdere assolutamente. O BARRACAO DE ALFAMA - R. de São Pedro 16, 1100-553 LISBOA - nel centro del quartiere Alfama. Il locale è carino ed elegante, il cibo fresco e cucinato bene. TABERNA DA BAIXA - Rua dos Fanqueiros n. 161-163 Lisboa - locale accogliente, posizionato in centro ma in una via tranquilla, leggermente fuori dal caos dei soliti posti turistici, piatti della cucina tipica portoghese, camerieri disponibili e ben preparati.
  • Come raggiungere il Cristo Rei: battello a Cais do Sodré, il terminal dei traghetti è proprio fuori dalla stazione metropolitana di Cais so Sodre ed è segnalato chiaramente. All’arrivo prendere il bus 101 che porterà al santuario. Scendere all'ultima fermata della corsa. L'autobus parte regolarmente dalla stazione di Cacilhas ad ogni 25 e 55 di un'ora dalla stessa fermata dell'arrivo, tra le 9 e le 17 tutti i giorni. Il santuario è aperto dalle 09.30 alle 18.15 nei mesi invernali, e in estate fino alle 18.30 e il sabato, la domenica e i giorni festivi fino alle 19.00.
  • Raggiungere Sintra: Treno da stazione ferroviaria di Rossio per Sintra - circa 30-45 minuti - i treni sono frequentissimi (uno ogni 10/15 minuti) – il primo treno è alle 6.08 del mattino mentre l'ultimo è alle 11 di sera. Autobus: ci sono due linee di autobus che collegano Cascais e Sintra: la 403 e la 417. La 417 è la linea più veloce, che segue un percorso diretto e impiega circa 30 minuti per giungere a Sintra. Il 403 è molto più lento (circa 1 ora di viaggio). A Sintra sarà possibile prendere il bus della linea turistica 434 che collega la stazione dei treni a tutti i punti di interesse di Sintra: il centro storico, il Castello dei Mori e il Palazzo di Pena. La linea 434 prevede una partenza ogni 40 minuti, quindi preparatevi a una certa attesa una volta giunti in stazione.
  • Ocenario de Lisbona: - Esplanada D. Carlos I Doca dos Olivais, Lisbona 1990-005 - (lunedì-domenica 10.00 – 18.00) è considerato il miglior acquario in Europa, in quanto ha 4 immense vasche rappresentanti i 4 oceani del mondo, le vasche sono costruite in maniera tale da creare la sensazione di essere davvero in fondo al mare! Consigliatissimo per tutte le età.

Info Costi:

  • Maná Guest House € 144,00 una doppia con bagno in camera 4 notti PERIODO DI VIAGGIO SETTEMBRE 2016.
  • METRO - €1.40 singolo di 1h - € 6,00 giornaliero, TRAM - € 2.85, BUS € 1.80 singolo 1h – € 6,00 giornaliero, TAXI –partono da 3.25 euro + 0.55/km.
  • Go4Lisbon - Day Tours € 35,00 (2 persone).
  • Lisbon Riders € 40,00 (a persona).
  • Parque e Palacio da Pena € 13,00.
  • Quinta da Regaleira € 6,00.
  • Pasteis de Bacalhau € 3,50 (al pezzo).
  • Ginja costo standard è di € 1,00 - € 1,50 se si preferisce il bicchiere di cioccolata.
  • Time out Market € 10,00 (1 persona secondo e bibita).
  • O BARRACAO DE ALFAMA € 30,00 (2 persone baccala con patate e zuppa di polpo con bibite).
  • Taberna da Baixa € 23,40 (2 persone tagliere di salumi e formaggi, patate fresche, bibite).
  • Traghetto Lisbona - Almada (per raggiungere il Cristo Rei) € 2,90 A/R.
  • Bus per raggiungere il santuario del Cristo Rei € 2,00.
  • Santuario del Cristo Rei € 4,00.
  • Ocenario de Lisbona € 14,00.
  • Museu Arqueologico do Carmo € 2,50.

prossimo stop a mondo tuo

Copenaghen

Caraibi Orientali

Non chiedetemi il perché ma tra i miei “travel dream” c’è sempre stata Copenaghen, e allora dopo qualche giro in Europa eccomi finalmente alla scoperta della città danese. Copenaghen è una di quelle capitali che non ha bisogno di un itinerario preciso, è già solo piacevole passeggiare e osservare il ritmo rilassato della città, fermandosi dove vi pare a fare il pieno di calorie con i suoi buonissimi dolci alla cannella o a bere una bella birra artigianale. Ogni passo è una sorpresa, come un corteggiamento che poi alla fine del viaggio te ne fa tornare innamorata!

Berlin sprea berlino

Anche se non ci siete mai stati, se chiudete gli occhi per un attimo e pensate a Copenaghen la prima immagine che vi verrà in mente sarà sicuramente il canale di Nyhavn fiancheggiato dalle sue coloratissime casette in stile olandese (a cui si sarà ispirata la lego!), un luogo magico dove sarei rimasta per ore ad osservare il lento dondolio delle vecchie navi a vela ormeggiate sul canale, è la cartolina per eccellenza di Copenaghen.
Ma non rilassatevi troppo che il tempo stringe e la moda danese vi aspetta, preparatevi a strisciare parecchio la carta nella via dello shopping più lunga d’Europa, Strøget è una vasta zona pedonale formata da 5 strade piene di irresistibili negozi, bar, localini e artisti di strada, anche se non tutti di talento, avrei voluto avere l'autostima di un suonatore di flauto che definire stonato è un complimento (!).

Berlino mercedes alexanderplatz

Curiosando tra una boutique e una libreria vi si piomberà davanti la Torre Rotonda, una torre di mattoni alta 35 metri che offre una magnifica vista panoramica dall'alto. Altro simbolo della città, ispirata ad una delle più celebri fiabe di Hans Christian Andersen, è la statua della Sirenetta o “Little Mermaid” come è chiamata qui, si trova appena fuori dal centro, nella zona del porto, la troverete in posa pronta per essere fotografata, avvolta dalle acque ma così vicina alla riva da poterla quasi toccare, sguardo malinconico e imperscrutabile, a me onestamente è piaciuta, sarà che adoro la favola, ma ho trovato esagerate le tante critiche.

muro di berlino bacio muro di berlino muro di berlino

L’incanto e la magia non sono finiti, a Copenaghen si ritrova il bambino che è in sè nel parco “Giardini di Tivoli”, uno dei parchi divertimenti più antichi del mondo, di ispirazione, tra l'altro, dei parchi Disney, io, ahimè, l'ho trovato chiuso (apre solo determinati periodi all'anno) ma mi hanno raccontato di profumi deliziosi e migliaia di luci che creano uno spettacolo unico, quindi se vi trovate nel periodo in cui è aperto andateci e fatemi crepare di invidia!!
Tra le cose che più mi hanno lasciato senza parole però c'è Christiania, era il lontano 1971 quando un gruppo di hippy e anarchici decise di occupare una base militare abbandonata vicina al centro di Copenhagen, dando vita alla Città Libera di Christiania, qui è come entrare in un'altra realtà, ben lontana dalle convenzioni a cui siamo abituati, questo luogo ti sbatte in faccia la realizzazione di un esperimento sociale unico al mondo, un luogo in cui sono tollerate (e vendute a cielo aperto) le droghe leggere, è vietato correre, urlare, scattare fotografie e non è consentito l’accesso alle auto, un luogo in cui, nonostante tutto, si respira un'aria rilassata e funzionale. Si è catapultati in una colorata dimensione, dove i bizzarri oggetti, le scritte sui muri e le case piuttosto particolari sembrano stare perfettamente al loro posto.

television tower berlin berlin

Copenaghen non è soltanto parchi, canali e divertimenti, è anche cultura e arte, disseminati nella città i meravigliosi palazzi simbolo della sua storia, tra i quali Rosenborg Slot, un castello con tanto di fossato e torri con gli annessi giardini del Re, il castello di Amalienborg, costituito da quattro palazzi che si affacciano su una splendida piazza, è la residenza della famiglia reale danese, e Christiansborg Slot sede del parlamento, della corte suprema e dell'ufficio del primo ministro, abbastanza minaccioso e austero come palazzo direi.
Copenaghen è una città incantevole che riuscirà a conquistarvi subito ma su una cosa devo mettervi in guardia.. è il paradiso dei dolci: biscotti al burro dorati e friabili, girelle alla cannella ripiene di burro e zucchero, torte alle noci, bignè alla panna, insomma ho l'acquolina solo a ripensarli, pensate che all'aereoporto ne ho dovuto fare una scorta! La capitale dalle realtà parallele, dove convivono armonicamente un mix di stili, dal design ultra moderno a palazzi storici, dove di giorno si repirano atmosfere pacate e di notte serate mondane, vi stupirà di come con le sue dimensioni contenute saprà essere all’avanguardia, trendy e accogliente allo stesso tempo.

Berlino berlin

Consigli Utili:

  • Dove soggiornare: Cabinn City - Mitchellsgade 14, 1568 Copenaghen, Danimarca - hotel lo slogan dell'albergo è "ALL YOU NEED TO SLEEP" e rispecchia a pieno la filosofia, pulito, camere piccole con ogni tipo di comfort e bagno privato, posizione strategica a 5 minuti a piedi dalla Stazione Centrale di Copenaghen e dai Giardini di Tivoli. Offre la connessione Wi-Fi gratuita, non ho provato la colazione ma nell'hotel c'è un bar/reception aperto 24/24 e distributori automatici di snack. Nel complesso ottimo rapporto qualità prezzo (valutando anche le tariffe di Copenaghen);
  • Come raggiungere la città dall'aeroporto: con la metro, la linea M2 della metropolitana parte dalla stazione ospitata nel Terminal 3 dell’aeroporto di Copenaghen. Il viaggio fino al centro di Copenaghen dura 15 minuti.
  • Dove mangiare: Restaurant Puk - Vandkunsten 8, Copenhagen 1467, Danimarca - ideale per assaggiare degli ottimi smørrebrød, i tradizionali panini aperti danesi, localino semplice, accogliente, piatti abbondanti con prezzi assolutamente abbordabili; Meyers Bageri - Jægersborggade 9, 2200 København N, Danimarca - piccola panetteria di famiglia, qui ho provato le kanelsnegle (girelle alla cannella) più buone della mia vita; Lagkagehuset - Torvegade 45, 1400 København K, Danimarca - di fronte alla stazione di Christianshavn, dolci prelibati, pane particolare e anche sandwich genuini, ci sono posti a sedere e il locale è molto bello in quanto affaccia lungo uno dei canali della città; Vesterbro's original burger restaurant - Istedgade 34, 1650 København V, Danimarca - ottimi panini con prodotti di qualità a prezzi accessibili, si trova nel quartiere più vivace della città, ideale per trascorrervi la sera.
  • Torverhallerne: - Frederiksborggade 21, 1360, København K - (aperto tutti i giorni, Lun-Gio 10-19, Ven 10-20, Sab 10-18, Dom 10-17) é un mercato coperto aperto ogni giorno e situato a due passi dalla stazione di Norreport, qui si possono acquistare carne e pesce fresco, formaggi, salumi, verdure ma anche caffé e caramelle.
  • Cambio della guardia: tutti i giorni alle 12 nel cortile dell'Amalienborg Slot.
  • Giardini di Tivoli: Apertura: Estate: 6 aprile - 25 settembre, Halloween: 14 ottobre - 6 novembre, Natale: 19 novembre - 31 dicembre Orari: Domenica - giovedì 11 - 23 - Venerdì e sabato 11 - 24.
  • Jægerborg Dyrehave: - Dyrehaven, Klampenborg 2930, Danimarca - Ad appena 12 Km da Copenaghen vi è questo incantevole bosco popolato da numerosissimi cervi. Da da alcuni punti si ammira il mare e se il meteo lo permetto ideale è girarlo in bicicletta. Fermata metro Klampenborg (capolinea).

Info Costi:

  • Volo Ryanair Roma-Copenaghen A/R: € 47,99 a persona PERIODO DI VIAGGIO FEBBRAIO 2017
  • Cabinn City Hotel: 1640,00 DKK (€ 221,00) due notti 1 tripla
  • Biglietto giornaliero metro/bus 80,00 DKK (€ 10,76)
  • Giardini di Tivoli: Adulti (sopra gli 8 anni) €13 Bambini (0 – 7 anni) Gratis
  • Tariffa per le giostre: Biglietto multiplo (dà diritto a tutte le corse) 199,00 DKK (€27,00)
  • Biglietto singolo (per alcune giostre ci vogliono 2/3 biglietti singoli) 25,00 DKK (€3,00)
  • Torre Rotonda: 25,00 DKK (€3,00)
  • Rosenborg Slot: Adulti 90,00 DKK (€ 12,00) Bambini gratis - incluso Amalienborg Slot Adulti 125 DKK (€ 16,80) Bambini gratis

prossimo stop a mondo tuo